Villa di Capovento Common

Prenota Chiama Email

Autunno: luci, colori, sfumature in Chianti

Moltissime persone amano la verde primavera o prediligono l’estate luminosa, apprezzabili per il clima mite e favorevole alle attività all’aria aperta. Sono stagioni queste, in cui le giornate si distendono per lunghe ore, il sole è costantemente alto e caldo, passeggiate e picnic si protraggono dal primo mattino a tarda sera. Ma a Villa Capovento, dove viviamo il Chianti e nel Chianti tutto l’anno, quei caotici mesi non ci paiono i migliori per godere a pieno delle nostre campagne. “Chianti” per noi è sinonimo di autunno, stagione dolce e malinconica, quasi una condizione dell’anima.

Tra fine settembre e novembre, infatti, la natura si rifugia in una stato di stallo, un periodo di pausa, in cui disegna paesaggi di ineffabile bellezza. La luce si attenua, il sole non splende più così superbo in cielo, ferendo gli occhi e inondando la campagna di uno stesso colore. In autunno, i colori della Toscana sono molti e diversissimi uno dall’altro: il rosso accesso di una foglia di vite non somiglia affatto alla ramata chioma dei pioppi, né ricorda il giallo ocra delle querce. Ogni macchia del sottobosco si veste a festa, nelle tinte più vistose, prima di spogliarsi e piegarsi al freddo inverno.

 

Incontro all'inverno 

 

L’attesa è la sensazione dominante tra queste terre, la consapevolezza dello stato di transizione in cui ci si trova. Tutto il Chianti, dall’albero più imponente all’esile filo d’erba, respirano piano, attenti a non far rumore, contemplando lo spettacolo del vuoto che si appresta ogni giorno di più, con silenziose falcate. Il vuoto della stagione più rigida, la severità dell’inverno, che spezzerà i rami più deboli e darà nuovo vigore ai più resistenti. La preparazione all’inverno, tuttavia, ha un significato quasi catartico, di purificazione, che dalle nostre parti si traduce in indescrivibili scorci di natura. 

La luce che si assottiglia tra le fronde conferisce alla campagna una sorta di patina, un filtro ovattato dalle variopinte sfumature, un velo leggerissimo e suggestivo. Un velo che non copre, ma attenua le percezioni più acute della realtà. Il nostro Chianti si risveglia in un soave dipinto ad acquarello, di cui la rarefatta nebbia è sapiente autrice. Ogni autunno è differente da quello dell’anno prima e degli anni a venire, perché il magnetico connubio di luci, colori e trasparenze ci regala sempre un’immagine unica.

È la magia della natura, è la magia dell’autunno in Toscana ed è questo il momento più bello dell’anno.

Verifica la disponibilità e prenota

Ascolta i nostri ospiti

“I proprietari sono una coppia splendida, attentissimi a tutto e pronti a venire incontro ad ogni esigenza."

Davide – Booking.com

Alla scoperta di Villa di Capovento